copertinalogoamicipersemprediciottomillimetri

Locandina 18millimetri

Tutto o quasi quello che un tumore puo’ fare senza licenza di uccidere, perché ad ucciderlo sara’ la tortura della scrittura di questo libro salvagente da gonfiare in caso di bisogno.

Candidature: molte, tutte interessanti, “diciotto millimetri di indifferenza ” non resta indifferente alla seduzione mediatica di sedere in prima fila al concorso “cercasi editore che non sia un millantatore  ” caratteristiche : sara’ un pater familias di una famiglia allargata, quella dei lettori portatori sani di bosoni morti ancora prima di nascere, uccisi dalla poesia e dall’immaginazione  dell’autrice ..

Adozione andata a buon fine, un buon padre di famiglia e cioè un editore si prenderà cura dei “diciotto millimetri di indifferenza” che potrebbero mutare in “sofferenza”  e successivamente in “penitenza”.

Dopo di lui, il bosone o per meglio dire tumore , o ancora particella che vuole essere riconsiderata da Dio, sarà un diluvio di parole a decidere la sua sorte , il suo declino e la sua rottamazione blindato nella formalina.

 

 

Fiera del Libro in America
Diciotto millimetri di indifferenza ci sarà!

Vieni a trovarci presso lo stand Kimerk!

Fiera del Libro in America
29/30/31 maggio 2019
New York – River Pavilion (USA)

Il cancro è la forma più perversa di suicidio assistito, dove lui – il cancro – pilota senza patente un percorso mortale in cui alla fine si suicida anche lui. Il cancro non è una malattia, ma l’intifada della biologia, nella quale lui tira i sassi che sono le metastasi – conosciute anche come “secondarismi”. Vivere la malattia tumorale è fare un viaggio nell’antimateria di una cellula che biologicamente è “SENZIENTE”, ma mai “CON-SENZIENTE”, visto che per esserlo dovrebbe avere la nostra partecipazione attiva. Essere malati oncologici vuole dire vivere in trincea ogni minuto della propria esistenza come se fosse l’ultimo, senza pensare a lui; in questo, l’uomo può – se vuole crederci – pensare di essere superiore all’anticristo che tale cellula rappresenta, domando la paura della morte che è l’espressione ultima e lo scopo del tumore, che uccide la mente attraverso il suo nome ancora prima di essersi messo a dimorare come un qualsiasi cittadino del mondo nelle viscere altrui. Il cancro infatti è un cittadino del mondo che noi inventiamo con la nostra mente, cercando di sconfiggerlo biologicamente, trascurando il fatto che il cancro è il suicidio della stessa biologia che mina la nostra persona per poi morire insieme a noi in un matrimonio morganatico, dove lui resta un convivente more uxorio. Il cancro pensa anche per noi che smettiamo di pensare a causa della paura, e così Diciotto millimetri di indifferenza è diventato un soggetto da XFactor, un talento di devastazione, dove lui continua a pensare anche quando noi smettiamo di farlo perché imbottiti di morfina, che non ci fa sentire tutto il trambusto che lui pratica con i suoi secondarismi per andare da un organo all’altro. In questo lui è un essere pensante monotematico, che crede troppo in se stesso e non si aggiorna sui protocolli della fantasia, dove lui non può entrare, perché noioso e sempre dedito allo stesso argomento: “colonizzare” per poi fare “harakiri” con noi. In questo possiamo dire che il cancro – o particella scomunicata da Dio – ha un quoziente intellettivo da diciotto millimetri di indifferenza. Inspiegabilmente, il cancro non mina mai direttamente il cuore, che è muscolo di emozioni, un socio a partecipazione diretta della nostra coscienza; stranamente va dappertutto prima di arrivare al motore unico della nostra persona, come se volesse – e in questo pensa – pervicacemente infliggere sofferenza con calma, senza fretta. La ricerca è atto di curiosità, intuizione che deve pensare a un cittadino del mondo che non vuole morire per noi, ma diventare un trofeo, un monumento, un premio della meritocrazia scientifica.

 

Salone del Libro di Torino
Vieni a trovarmi presso lo stand Kimerk!

Salone del Libro di Torino
9/10/11/12/13 maggio 2019
Torino – Lingotto Fiere

https://booksinwonderland88.blogspot.com/2019/04/segnalazione.html

Al Buk Festival di Modena la scrittrice Barbara Appiano

Al Buk Festival di Modena la scrittrice Barbara Appiano

https://www.comunicatistampa.net/buk-festival-modena-scrittrice-barbara-appiano/

https://www.anobii.com/books/Diciotto_millimetri_di_indifferenza/9788893759120/0191fff3440d4f78e6

https://www.provincia.lucca.it/news/villa-argentina-la-presentazione-del-libro-18-millimetri-di-indifferenza-la-cicatrice-della-mia

https://www.lagazzettadiviareggio.it/cultura/2019/03/a-villa-argentina-la-presentazione-del-nuovo-libro-di-barbara-appiano/

A Villa Argentina la presentazione del libro “18 MILLIMETRI DI INDIFFERENZA La cicatrice della mia esistenza”

Le cicatrici del cancro nel libro “18 millimetri di …

Sarà presentato a Viareggio … con il patrocinio della Provincia di Lucca il libro “18 millimetri di indifferenza“, della scrittrice vercellese Barbara Appiano.

https://it.anygator.com/articolo/le-cicatrici-del-cancro-nel-libro-18-millimetri-di-indifferenza-della-scrittrice-barbara-appiano__11664186

http://www.politicamentecorretto.com/index.php?news=105778

Le cicatrici del cancro nel libro “18 millimetri di …

https://www.italianotizie.net/2019/03/le-cicatricidel-cancro-nel…

Le cicatrici del cancro nel libro “18 millimetri di indifferenza” della scrittrice Barbara … Barbara Appiano, … di una massa tumorale di diciotto millimetri, …

Le cicatrici del cancro nel libro “18 millimetri di …

zazoom.it/2019-03-21/le-cicatricidel-cancro-nel-libro-18…

14 ore fa · Le cicatrici del cancro nel libro “18 millimetri di indifferenza”, della scrittrice Barbara Appiano (Di giovedì 21 marzo 2019) Viareggio, 21 marzo …

http://www.le-ultime-notizie.eu/articulo/le-cicatrici-del-cancro-nel-libro-8220-18-millimetri-di-indifferenza-8221-della-scrittrice-barbara-appiano/4801309

http://www.giornalemetropolitano.it/viareggio-a-villa-argentica-verra-presentato-il-libro-di-barbara-appiano-18-millimetri-di-indifferenza/